I migliori impermeabili per la montagna: Guida all’acquisto

I migliori impermeabili per la montagna: Guida all’acquisto
CONDIVIDI SU:

guscio montagna

Chiunque pratichi trekking o alpinismo sa perfettamente quanto sia importante scegliere il giusto impermeabile; si tratta, infatti, di un capo di abbigliamento indispensabile per affrontare i cambiamenti metereologici improvvisi e ripararsi adeguatamente dalla pioggia intensa, ma anche dal freddo e dal vento.

Come deve essere un buon impermeabile: Caratteristiche tecniche

L’impermeabile per attività outdoor, definito anche guscio, oltre ad essere traspirante deve essere anche leggero e privo di imbottitura, che potrebbe intralciare i movimenti e rendere l’attività difficile e più impegnativa; inoltre deve essere facile da riporre nello zaino senza occupare troppo spazio. Il mercato offre una vasta gamma di impermeabili con caratteristiche diverse ed ogni marchio utilizza una particolare combinazione di tessuti per garantire il massimo comfort in ogni situazione. A questo punto, quindi, non resta che approfondire le caratteristiche che dovrebbero avere i migliori impermeabili da montagna, così da orientare la scelta verso un acquisto consapevole ed utile, dal momento che questo capo di abbigliamento può essere anche abbastanza costoso.

Cosa valutare prima dell’acquisto

Prima di valutare le specifiche del tessuto, è bene fare un accenno al design che un buon impermeabile dovrebbe avere, aspetto da non sottovalutare. Il cappuccio è un elemento importante perché deve riparare bene dal freddo e dalla pioggia, ma al tempo stesso deve assicurare la massima visibilità laterale e la possibilità di muovere la testa comodamente.

Anche le tasche sono un elemento da non sottovalutare perché fondamentali per riporre oggetti utili durante le escursioni o le arrampicate, molti dei quali devono rimanere necessariamente asciutti. Esse devono essere abbastanza capienti e posizionate in modo da essere accessibili anche in caso di imbragatura. Attenzione anche alle regolazioni, ovvero alle cinghie ed ai cordoncini che permettono di stringere o allargare la giacca in base alle necessità . Essi diventano fondamentali quando si sta a contatto con pioggia e neve per evitare che l’acqua possa penetrare attraverso i polsini e dal basso.

Infine bisogna valutare lo strato esterno, o shell, che influisce sulla robustezza della giacca e la rende più adatta ad un uso piuttosto che ad un altro: si parla infatti di SoftShell, HardShell o ibridi.

Quali sono le caratteristiche tecniche di un impermeabile da montagna

Bisogna dimenticare i classici impermeabili di alcuni anni fa, spesso inadeguati ad affrontare attività all’aperto molto impegnative. Infatti la ricerca in campo tecnologico ha fatto enormi progressi, mettendo a disposizione delle industrie specializzate dei materiali innovativi che, pur avendo tutte le caratteristiche fondamentali per attività in condizioni estreme, garantiscono un’ottima vestibilità che accompagna l’escursionista anche nei movimenti più complicati.

Un buon guscio deve essere sempre impermeabile e traspirante, anche se queste caratteristiche variano a seconda del tipo di attività che si deve svolgere, per cui nella scelta è fondamentale considerare anche questo particolare. Infatti per chi è impegnato nell’alpinismo, sarà irrinunciabile un impermeabile molto resistente agli strappi e con un ottimo isolamento termico, mentre chi preferisce il trekking e le lunghe escursioni, necessiterà di un capo molto traspirante.

Le caratteristiche tecniche dei tessuti, ovvero l’impermeabilità e la traspirazione, sono misurabili e vengono indicati con dei valori definiti, quindi prima dell’acquisto è sempre opportuno verificare tali informazioni per scegliere al meglio la giacca più adatta alle proprie necessità.

giacca impermeabile

L’impermeabilità

Viene espressa in “mm” ed indica la resistenza di un tessuto alla pressione di una colonna d’acqua; maggiore è l’altezza della colonna, maggiore sarà l’impermeabilità del tessuto stesso. Quindi, leggendo le informazioni riportate su un guscio è bene sapere che la massima protezione da acquazzoni, neve ed umidità si ha in presenza di valori che vanno dai 20.000 mm in poi; fino ai 15.000 mm la giacca ha una scarsa impermeabilità. Chi desidera un capo di abbigliamento molto performante da questo punto di vista si dovrebbe orientare verso tessuti come il Sympatex, il GoreTex o lo Scholler. Attenzione però, perché questi non sempre sono perfettamente traspiranti.

La traspirazione

Ovvero la capacità di lasciar evaporare il sudore. Anche in questo caso si tratta di un valore indicato con una specifica unità di misura: g/m2/24h. Acquistare una giacca con valori alti vuol dire avere un capo molto traspirante. La scelta dipende sia dall’attività che si pratica, sia dalle condizioni ambientali circostanti. Generalmente, chi si dedica all’ alpinismo preferisce optare per un tessuto molto impermeabile, ma meno traspirante.

Anche il RET, i cui valori sono compresi fra 0 e 6, è un buon indice di traspirabilità ed in questo caso i migliori tessuti sono il Marmot Membrain Strata, il Marmot PreCip, o il GoreTex Pro. In linea di massima, però, è necessario tener presente che l’impermeabilità è inversamente proporzionale alla capacità di traspirazione. Un buon guscio impermeabile si misura proprio dalla sua capacità di essere non soltanto impermeabile ma soprattutto leggero e traspirante. Sono queste le tre caratteristiche che deve avere. In questo caso più la giacca costa e più vuol dire che il prodotto è di qualità e quindi ci durerà anche per più anni.

Modelli presenti su Amazon: Recensioni

Vediamo ora due giacche impermeabili per escursionismo ed alpinismo adatte per affrontare l’attività outdoor in montagna sia per ripararsi in caso di pioggia, ma anche in caso di vento. Queste giacche infatti oltre a respingere le gocce d’acqua sono in grado di fermare il vento che provoca l’effetto wind-chill. Avere una buona giacca risulta essere un acquisto importante ma che sicuramente diventa fondamentale soprattutto se andiamo in montagna regolarmente e se facciamo un certo tipo di attività sia in estate che in inverno.

Salewa Puez PTX 2l M

La Puez PTX della Salewa è un guscio traspirante e impermeabile formato da 2 strati distinti con un’unica cerniera ed è ideale per tutti coloro che vogliano fare trekking o hiking. Il tessuto è POWERTEX Extreme che la rende assai funzionale, pratica e leggera ma allo stesso tempo molto robusto e resistente alle abrasioni che riesce a sopportare le imprevedibilità climatiche proprie della montagna; la sua impermeabilità è integrale grazie alle cuciture che sono saldate tra loro.

Ha un cappuccio imbottito integrato al bavero su cui arriva la chiusura a zip della giacca che ha una sovra patta velcrata per un’ulteriore protezione dal vento. Sul davanti vi sono 2 grandi tasche chiuse con delle zip che sono ulteriormente protette da appositi flap; al sua alta praticità è data dal fatto che è facilmente comprimibile e ripiegabile in modo da poterla mettere comodamente all’interno dello zaino.

È lavabile in lavatrice ad una temperatura massima di 30° e può essere acquistata qui:

giacca impermeabile

Giacca a Vento softshell – GIVBRO

La giacca a Vento softshell della GIVBRO è un guscio resistente, impermeabile, e antivento adatta per ogni stagione e per eventuali temporali improvvisi, anche forti; lo strato esterno ha una resistenza pari a 8000G / Mq / 24H mentre quello interno è ad alta traspirabilità. Munita di cappuccio che si integra nella mentoniera ed è regolabile tramite apposi laccetti, sul davanti ha tre tasche con chiusura a zip: due più grandi laterali e una frontale portadocumenti I polsini sono regolabili con chiusura in velcro che contribuisce a impedire che il vento penetri al’interno.

Per visualizzare la giacca a Vento softshell della GIVBRO fare click qui:

giacca impermeabile GIVBRO

Conclusioni

Se si vuole andare in montagna in maniera responsabile è doveroso avere nello zaino fra le altre cose, un guscio impermeabile, che sia leggero, traspirante e impermeabile appunto. Il guscio è un indumento che deve essere sempre tenuto nello zaino, sia in estate che in inverno. Per questo è importante che sia leggero e che occupi poco spazio nello zaino. Il guscio ci protegge sia dalla pioggia (anche in estate possono verificarsi temporali estivi all’improvviso) ma anche dal vento.

Per ulteriori informazioni su cosa mettere nello zaino leggi il mio articolo: Come andare in montagna in sicurezza.

CONDIVIDI SU:
Andrea Dianin

Andrea Dianin

Mi chiamo Andrea, sono un architetto e da sempre, fin da ragazzino ho avuto la passione per la montagna. Inizialmente montagna per me significava sciare e fare una passeggiata ogni tanto, oggi è una passione viva più che mai oltre che uno stile di vita. Dieci anni fa ho deciso di iscrivermi al CAI di Padova dove ho seguito diversi corsi (Escursionismo e Alpinismo) e sto facendo un percorso per diventare Accompagnatore di Escursionismo. Frequento la montagna durante tutto l'anno, sia in estate che in inverno, facendo attività personale e all'interno del CAI.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *