Arrampicata Indoor: benefici e regole da seguire

prese parete artificiale indoor

L’arrampicata indoor è un’arrampicata sportiva che si svolge all’interno. Negli ultimo anni è diventato uno sport sempre più praticato. Infatti l’arrampicata indoor è uno sport dai molteplici benefici (fisici e mentali) adatto a tutti (anche ai bambini) ma come tale deve essere fatto in sicurezza. Vediamo quindi cosa si intende per arrampicata indoor e cosa bisogna sapere.

Perchè l’arrampicata indoor

Quando l’estate volge al termine arriva l’autunno una delle stagioni più belle per fare escursioni e arrampicate. Ma la magia dell’autunno dura poco perchè arriva l’inverno. Con il cambio di stagione cambia anche il meteo e le temperature rendono difficile l’attività outdoor. Pioggia, freddo, vento e neve mettono a dura prova i climbers: chi pratica attività sportiva all’aria aperta si dedica agli sport “invernali”. Dallo sci alpino allo sci alpinismo, dalle escursioni con le ciaspole all’arrampicata indoor.

Come dice la parola stessa infatti, l’arrampicata indoor è un’arrampicata sportiva che si pratica al chiuso, ovvero in palestra. Esistono delle strutture al chiuso attrezzate con pareti artificiali con prese di vario tipo per allenarsi durante le giornate di brutto tempo.

Le palestre di arrampicata indoor sono molto utili sia per chi arrampica e vuole allenarsi per migliorare la tecnica ed elevare il “grado” di difficoltà, ma sono ideali anche per chi inizia ed è alle prime armi. In queste strutture artificiali si impara innanzitutto la tecnica di progressione con i vari movimenti, oltre a prendere dimestichezza con scarpette, imbrago, corde, nodi e magnesite. Prima di arrampicare all’aria aperta su falesia oppure in montagna su vie di roccia, a mio avviso il passaggio per l’arrampicata indoor è obbligato.

Benefici dell’arrampicata indoor

Amata da alcuni, odiata da altri l’arrampicata indoor è di fatto una disciplina sportiva che ha molteplici benefici. Innanzitutto migliora il fisico e potenzia la muscolatura. Il gesto di arrampicare è un movimento naturale, (quando eravamo delle scimmie ci arrampicavamo sugli alberi per sfuggire ai predatori). L’arrampicata indoor è uno sport alla portata di tutti e sono moltissimi i muscoli utilizzati. Inoltre permette di scaricare tutta la tensione accumulata durante la settimana, fare una bella sudata in compagnia degli amici e rilassarsi.

Quindi con l’arrampicata indoor (in maniera analoga ad altri tipi di arrampicata) abbiamo benefici sia di tipo fisico-motorio sia di tipo psicologico e mentale. E’ stato riscontrato infatti che l’arrampicata comporta una maggiore capacità di concentrazione, migliora la capacità di valutare e risolvere i problemi e migliora l’autostima. Inoltre migliora la coordinazione, aumenta la forza, rende i muscoli più tonici, e aumenta l’elasticità e a mobilità articolare. E’ per questo che è uno sport adatto anche ai bambini nella fase di crescita.

Pro e contro dell’arrampicata indoor

L’opinione della comunità dei climbers a riguardo dell’arrampicata indoor si divide in due: da una parte c’è chi la tollera e si allena regolarmente, altri invece la odiano e non la considerano. Secondo alcuni infatti l’arrampicata indoor consuma le scarpette, agevola gli infortuni e non si impara a “leggere” la parete. Un altro aspetto negativo è che solitamente le palestre con le pareti artificiali sono sempre piene di gente, si respira nell’aria odore di magnesite e invece di mettere le mani sulla roccia si mette le mani sulla PLASTICA.

Queste cose sono vere, ma è altrettanto vero che questo sport si può praticare durante tutto l’anno ed è ideale anche per chi deve imparare ed è alle prime armi. E’ ideale per allenarsi fisicamente e tecnicamente, per migliorare la tecnica di progressione, e conoscere nuove persone con cui condividere delle salite durante la bella stagione. Inoltre in palestra si può andare anche alla sera dopolavoro per allenarsi durante la settimana. Arrampicata indoor si può considerare uno sport a livello di un’attività fitness, dove ci si allena divertendosi. Recentemente il C.I.O. (Comitato Olimpico Internazionale) ha ufficializzato l’ingresso dell’arrampicata come disciplina olimpica. 

arrampicata indoor presa
Presa parete artificiale arrampicata indoor

Attrezzatura necessaria

L’arrampicata indoor è uno sport sicuro se praticato con le dovute accortezze. Anche se è meno pericoloso di un’arrampicata su roccia, le possibilità di incidenti sono fattibili. E’ importante quindi utilizzare anche qui l’attrezzatura adatta e usarla in modo corretto.

Per arrampicare al chiuso quindi è necessario avere la seguente attrezzatura:

FIT4OLYMP Occhiali d’Arrampicata - Occhiali prismatici da sicura Leggeri per Arrampicata – Anche per portatori d'occhiali - per alleggerire Il carico sul Collo
  • ⛰ I NOSTRI OCCHIALI NUMERO PER LA SCALATA – Per il 40% più leggeri dei tradizionali occhiali da arrampicata. Grazie alla loro massima resilienza e alla durata, possiamo garantire che questi occhiali prismatici per l'arrampicata non ti deluderanno sulle montagne.
  • ⛰ MAGGIORE SICUREZZA - Grazie ai prismi di maggiori dimensioni rispetto agli occhiali prismatici convenzionali, il campo visivo sarà ingrandito e consentirà una visione più ampia.
  • ⛰ OCCHIALI DA VISTA E DA SOLE - Grazie all’ampio nasello ed alla bordatura stretta potranno essere piazzati facilmente su qualsiasi tipo di occhiali. In questo modo non dovrai più rinunciare ai tuoi occhiali da vista o da sole.

Arrampicata indoor in sicurezza

L’aumento sempre maggiore dei frequentatori delle palestre indoor degli ultimi anni, purtroppo ha portato anche a un aumento degli incidenti causati spesso da ingenuità ed errori facilmente evitabili. Innanzitutto se è la prima volta che si va in palestra il consiglio è di seguire un corso di arrampicata e andare con persone più esperte di noi. I problemi maggiori arrivano nelle tecniche di assicurazione del compagno mentre sale. E’ importante imparare ad usare bene strumenti come il secchiello o il gri-gri. Non fidarsi del primo che passa che si offre di fare sicura (anche se in buona fede) senza essere sicuri che sia realmente in grado di farla. Se sei un arrampicatore provetto non esitare a dare “lezioni” per insegnare se trovi qualcuno che sta commettendo degli errori.

Cause principali di incidenti

Arrampicare è uno delle attività più belle e rigeneratrici per il nostro corpo ma come abbiamo visto bisogna stare attenti a quel che si fa e avere le giuste conoscenze e preparazione. Le principali cause di incidenti che si possono verificare praticando l’arrampicata indoor sono:

  • Uso scorretto dei dispositivi anticaduta da parte dell’assicuratore,
  • Lasco di corda eccessivo lasciato dall’assicuratore al proprio compagno,
  • Sicura troppo statica da parte dell’assicuratore,
  • Assicuratore di peso molto inferiore rispetto a chi arrampica,
  • Calata in moulinette più lunga della corda a disposizione,
  • Nodo eseguito in modo errato.

Ecco un video divertente che spiega bene alcuni comportamenti da evitare e gli errori da non fare:

Regole d’oro da rispettare

Come già accennato l’arrampicata in generale e l’arrampicata indoor è uno sport sicuro, divertente e dai molteplici benefici. Ma di contro, se non si prestano le dovute attenzioni, potrebbe essere pericoloso. Anche se si arrampica su una parete artificiale in un luogo chiuso non bisogna mai sottovalutare nulla. Di sicuro non c’è la componente meteo, quota, difficoltà tecniche, manovre di corda, etc. ma si sale in alto e il rischio di incidenti è tangibile. E’ importante quindi rispettare alcune semplici regole di sicurezza.

Di seguito alcune semplici regole da seguire quando si pratica l’arrampicata indoor:

  1. Controllo da parte del compagno di cordata: In questa fase iniziale è fondamentale controllarsi a vicenda e in particolare controllare i nodi e i punti di legatura, chiusura ghiera moschettone, controllo dell’assicuratore, corretto utilizzo del gri-gri e nodo di sicurezza a fine corda;
  2. Legarsi direttamente alla corda: il primo di cordata deve legarsi direttamente alla corda con il nodo a otto. Evitare quindi di legarsi con il moschettone;
  3. Attenzione con i bambini: è bello portare i bambini ad arrampicare ma non bisogna pretendere troppo da loro. Bisogna considerare che pesano poco, hanno poca forza e perdono la concentrazione facilmente. Per loro deve essere un gioco istruttivo. Evitare di farsi fare sicura da un bambino;
  4. Attenzione all’assicuratore: controllare la differenza di peso corporeo tra noi e il nostro compagno (l’ideale è che entrambi abbiano un peso simile). Controllare bene il sistema anticaduta e assicurarsi prima di salire, l’uso corretto di questo strumento;
  5. Attenzione all’assicurazione del compagno: fare molta attenzione quando faccio sicura al nostro compagno senza distrazioni e mettendoci in posizione comoda. Evitare i laschi di corda;
  6. Moschettonare tutti i rinvii: bisogna sempre passare la corda su tutti i rinvii, dal primo all’ultimo;
  7. Non rinviare da posizione distesa: evitare di rinviare da posizione stesa ma da altezza del bacino;
  8. Liberare la zona di caduta: stare a una giusta distanza dalla parete, attenzione a non pestare la corda o intralciarsi con essa e prestare attenzione a chi ci sta di fianco. Spesso le palestre al chiuso sono piene di gente;
  9. No top rope su un solo moschettone: se possibile usare due punti di ancoraggio a fine del tiro per questioni di sicurezza. Molto spesso nelle palestre indoor è presente un solo moschettone di calata dove passare la corda senza problemi;
  10. Pericolo di pendolo: se il nostro compagno molla la presa nella caduta potrebbe fare pendolo e spostarci;
  11. No corda su corda: questo vale di più per l’arrampicata outdoor. In ogni caso evitare di mettere due corde a contatto sullo stesso moschettone di calata. L’attrito provocato dallo sfregamento infatti può rovinare e portare alla rottura della corda con conseguenze drastiche;
  12. Attenzione alla calata: questa è una fase molto delicata. Quando caliamo il nostro compagno a fine tiro dobbiamo fare attenzione a calarlo piano e dolcemente, accertarci che lo spazio di atterraggio sia libero, dare indicazioni se serve. Nel caso dell’arrampicata indoor osservare chi ci sta di fianco.

Dispositivi anticaduta per l’arrampicata

Il dispositivo anticaduta è un dispositivo che permette di frenare la possibile caduta del compagno di cordata. Sono sistemi che vanno legati all’imbrago, e che se usati correttamente bloccano la corda impedendo al nostro compagno di cadere a terra. Di seguito metto i link che spiegano come devono essere utilizzati i dispositivi anticaduta più popolari.

Ecco alcuni modelli di dispositivi anticaduta che puoi trovare su Amazon:

ATTENZIONE: Questo articolo è solo a scopo informativo e non pretende di spiegare esaustivamente il corretto funzionamento dei vari attrezzi citati, per cui si rimanda ai rispettivi manuali di utilizzo. Se non hai un dispositivo GPS, a questo link trovi una serie di dispositivi adatti all'escursionismo in montagna.

E' ora di tornare a VIAGGIARE!!! Organizza la tua prossima VACANZA 

Per vedere tutti i miei itinerari ed escursioni in montagna >> CLICCA QUI

Condividi su:
MIGLIORI ARTICOLI DA MONTAGNA A PREZZI SPECIALIVAI AL NEGOZIO