Abbigliamento da montagna sostenibile: è possibile?5 min read

Abbigliamento da montagna sostenibile: è possibile?5 min read
Condividi su:

abbigliamento da montagna sostenibile

L’abbigliamento tecnico da montagna ha un impatto notevole sull’ambiente e la parola sostenibilità sta entrando prepotentemente anche in questo ambiente.

Sempre più aziende e Brand che producono abbigliamento tecnico con le più evolute tecnologie al fine di garantire il massimo comfort all’alpinista/escursionista, si stanno orientando verso prodotti eco-sostenibili realizzati con materiale riciclato e a basso impatto ambientale.

Non solo le aziende, ma anche noi che amano e frequentiamo la montagna possiamo avere un occhio di riguardo e acquistare solo prodotti che sono certificati sostenibili, cercare di non cambiare pile o giacca ogni stagione ma piuttosto tenerla per più anni e anche lavare gli indumenti il meno possibile. Queste sono tutte piccole azioni che possono (nel piccolo) contribuire a inquinare meno il pianta.

Diamo dunque uno sguardo più da vicino al piumino, al sintetico e alla lana cioè ai loro punti di forza e di debolezza, e quali ti conviene scegliere come capi d’abbigliamento da montagna sostenibile.

L’importanza di scegliere i capi di abbigliamento sostenibili

I materiali isolanti per l’abbigliamento outdoor e in particolare le giacche e i giubbotti ideali per la montagna, di solito hanno un obiettivo primario ossia mantenere il corpo quanto ​più caldo possibile. Inoltre, dovrebbero essere anche antivento, funzionali, leggeri e insensibili all’umidità. Oggi tuttavia è fondamentale che risultino anche sostenibili per il rispetto della natura e della salute umana.

Per vivere intense giornate all’aria aperta e in particolare in montagna, è importante scegliere capi d’abbigliamento sostenibili e nel contempo funzionali. Per tale motivo se anche tu hai questa esigenza, puoi optare per un materiale naturale come il piumino che è caratterizzato da eccezionali prestazioni termiche, peso ridotto e buon trasporto dell’umidità.

Si tratta tra l’altro di un elemento tradizionalmente popolare come materiale isolante per l’abbigliamento outdoor, anche se è più sensibile all’umidità rispetto alle alternative sintetiche.

Lo stesso discorso lo possiamo fare con un altro prodotto naturale e che si presenta anch’esso ideale per realizzare capi d’abbigliamento da montagna sostenibili. Nello specifico si tratta della lana che vanta questa peculiarità e risulta nel contempo molto funzionale e pratica.

LEGGI ANCHE: I migliori brand sostenibili per l’abbigliamento da montagna

Lana sostenibile e funzionale: le caratteristiche

Alcuni produttori di capi d’abbigliamento al fine di renderli sostenibili, utilizzano la lana naturale anche perché si rivela un ottimo materiale isolante. Si tratta inoltre di filati caratterizzati da un lato per fornire calore e dall’altro per regalare un comfort climatico ottimale. Optando per questa tipologia di abito da montagna, sarai ben equipaggiato durante le attività all’aperto o in occasione di faticose scalate di dirupi di varie altezze e inclinazioni.

Inoltre potrai sfruttarne la sua elevata funzionalità, poiché la lana trasporta bene l’umidità verso l’esterno. Dal punto di vista strettamente sostenibile, devi altresì sapere che questo materiale non ha nessun impatto negativo sull’ambiente e sugli animali; infatti, la produzione e il processo di lavorazione avviene direttamente nelle valli che allevano pecore e soprattutto in aziende che non utilizzano nessuna sostanza chimica nociva.

I materiali sostenibili dell’abbigliamento tecnico

Fino a pochi anni fa il rispetto verso l’ambiente era soltanto un optional, ma oggi fortunatamente si sta cercando di rimediare agli errori commessi in passato. Alle fibre sintetiche, a materiali come poliesteri e nylon altamente nocivi per la salute dell’ambiente e di conseguenza dell’uomo, sono stati quasi del tutto banditi a vantaggio di altri ecosostenibili.

Molte aziende che producono capi d’abbigliamento tecnico e in particolare quelli per la montagna, si stanno adoperando con parsimonia per realizzarli con sostanze rinnovabili non inquinanti soprattutto in fase di lavorazione e di facile smaltimento post utilizzo del prodotto finito.

Questo moderno e giudizioso processo sopperisce a quello che fino a pochi anni fa era negativo proprio dal punto di vista della sostenibilità; infatti, cotone e lana ossia due fibre naturali, venivano trattate in modo inadeguato con un conseguente danneggiamento di ecosistemi e a causa della concia anche di inquinamento di fonti idriche.

La colorazione ad esempio che spesso veniva usata per garantire l’impermeabilità su giacche a vento, era una delle procedure maggiormente responsabili di tali forme di non rispetto per l’ambiente e di conseguenza dell’uomo.

LEGGI ANCHE: Nuovo progetto Life Re-Shoes by Scarpa: cos’è e come funziona

Le varie sigle di certificazione di sostenibilità dell’abbigliamento

Oggi quando intendi acquistare dei capi d’abbigliamento da montagna sostenibili, per essere sicuro che siano effettivamente tali, devi controllare se vantano dei loghi con relativi codici alfanumerici. Nello specifico si tratta di quelli di seguito elencati:

  • Eu-Ecolabel: marchio europeo che serve a certificare che il prodotto è rispettoso dell’ambiente durante l’intero ciclo di vita.
  • OEKO-TEX®: Questa dicitura garantisce che i tutti i prodotti tessili siano privi di sostanze dannose per la salute dell’uomo e quindi senza agenti chimici nocivi.
  • GOTS-Global Organic Textile Standard: questo acronimo se presente in un capo d’abbigliamento, garantisce che i materiali tessili utilizzati siano stati ottenuti e lavorati nel rispetto delle normative di salute ambientale.
  • Naturtextil europe: tale dicitura è applicata su prodotti e capi d’abbigliamento che vengono realizzati con l’utilizzo al 100% di fibre ecologiche certificate.
  • OCS-Organic Content Standard: questo è un altro acronimo che nei capi d’abbigliamento da montagna indica se il prodotto è stato realizzato con fibre naturali vegetali o animali e certificate con i crismi dell’agricoltura biologica.

Alcuni utili consigli per vestirti in modo sostenibile in montagna

Se in occasione delle tue periodiche escursioni in montagna intendi vestirti con capi d’abbigliamento sostenibili, potresti trovare di grande utilità alcuni dei seguenti consigli. In primis scegli esclusivamente tessuti comodi e rispettosi dell’ambiente, come ad esempio quelli in cotone biologico ossia privi di pesticidi e che riducono significativamente l’impatto ambientale della produzione della materia prima.

In secondo luogo cerca indumenti realizzati con fibre riciclate o con tessuti di recupero, che contribuiscono alla riduzione dei rifiuti. Infine come consiglio a margine, ti conviene considerare l’idea di smaltire in modo responsabile i suddetti capi d’abbigliamento una volta che hai deciso di eliminarli dal tuo guardaroba.

Per ottemperare a ciò, evita di riporli nelle discariche e scegli invece dei punti di raccolta specifici che potrebbero riciclarli come materia prima o comunque smaltirli in modo più sostenibile.

LEGGI ANCHE: Il futuro della montagna all’insegna di uno sviluppo sostenibile

Sai già dove andare?

Booking.com

Hai già deciso dove andare in VACANZA?

ATTENZIONE: Contenuto sponsorizzato: Qui-montagna.com presenta prodotti e servizi che si possono acquistare online su Amazon e/o su altri e-commerce. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti in pagina, Qui-montagna.com potrebbe ricevere una commissione da Amazon o dagli altri e-commerce citati. Vi informiamo che i prezzi e la disponibilità dei prodotti non sono aggiornati in tempo reale e potrebbero subire variazioni nel tempo, vi invitiamo quindi a verificare disponibilità e prezzo su Amazon e/o su altri e-commerce citati.

Seguimi sui miei canali social!

Instagram - Facebook

LINK UTILI:

Itinerari - 🥾 Guide - 📌 Recensioni - 📚 Libri - 🎞 Glossario - 🔎 Cartine - 🛒 SHOP

Condividi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vai al negozio online e scopri le migliori offerteCLICCA QUI